Pages Navigation Menu

Storia, itinerari, consigli ed altre informazioni per chi vuole passare le vacanze a Ischia e vuole conoscerne tutti i segreti

Ischia Green: “Ipomea” mostra mercato di piante rare al Negombo

Ischia Green: “Ipomea” mostra mercato di piante rare al Negombo

Avete mai sentito parlare del Naga Morich, del Trinidad Moruga Scorpion e del “terrificante” Carolina Reaper? Sono i peperoncini più forti al mondo; ma soprattutto sono una delle tante attrazioni di “Ipomea”, la mostra mercato di piante rare e inconsuete della fascia temperata calda che da oltre 10 anni si svolge nel Parco Termale Negombo a Lacco Ameno.

Una location d’eccezione, visto che il Negombo, oltre a essere un accorsato parco termale, è uno dei giardini più belli d’Italia, disegnato negli anni ’80 dal noto paesaggista Ermanno Casasco con piante provenienti da ogni angolo del pianeta. E all’enorme patrimonio arboreo già presente, si aggiunge, per tre giorni, a maggio, quello dei vivaisti che aderiscono all’iniziativa.

In media, 10.000 specie arboree in mostra: frutti tropicali, piante acquatiche, aromatiche, orchidee, fino ai nostri alberi da frutto: viti, peschi, limoni, aranci, peri ecc. Insomma, una rassegna florivivaistica di tutto rispetto che guarda – come è giusto – anche fuori dall’isola, rivolgendosi innanzitutto alle vicine Procida e Capri e poi Sorrento, Amalfi, Positano, Ravello e le altre “perle” della costiera.

In fondo, per un verso, si tratta di riscoprire colture già presenti nelle nostre campagne; per un altro, invece, di rimanere aggiornati su tutto quello che succede nel mondo “green” senza rinunciare a un pizzico di esotico che non guasta mai. Ecco allora che insieme alle esposizioni, hanno luogo seminari e incontri sui più disparati temi: dagli sviluppi della ricerca nel mondo delle piante fino alla conoscenza “a tutto tondo” del giardino.

Il fine dichiarato è recuperare un rapporto simbiotico con il paesaggio che ci circonda investendo sul verde e sull’ambiente. Perciò, una manifestazione del genere non poteva che svolgersi sull'”Isola Verde“, così chiamata per il colore della sua pietra preziosa, il tufo, e per la sua staripante macchia mediterranea.

Del resto, maggio è il periodo migliore dell’anno per apprezzare la grande natura dell’isola. Ragion per cui, se state pensando di venire a Ischia in questo periodo, oltre a visitare Ipomea, non dimenticate di mettere in valigia  scarpe comode e l’abbigliamento adatto per il trekking. Ne vale la pena!

Ischia Vi aspetta!

 

 

4 Comments

  1. è 20 anni che vengo a ischia ma non avevo mai sentito di questa fiera dei frutti

    • Beh signor Egidio siamo alla 14esima edizione 🙂 Comunque ora lo sa, se ne ha la possibilità ci vada. Ne vale la pena

  2. Salve, vorrei sapere se la visita alla mostra-mercato prevede il pagamento di un biglietto d’entrata, e in caso affermativo vorrei sapere il costo. Grazie mille Simona

    • Il biglietto d’ingresso per la mostra è di 4 euro a persona. L’edizione 2017 si terrà il 26, 27 e 28 maggio.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *