Pages Navigation Menu

Storia, itinerari, consigli ed altre informazioni per chi vuole passare le vacanze a Ischia e vuole conoscerne tutti i segreti

Ischia: qui la primavera è d’oro

Ischia: qui la primavera è d’oro

Il calendario è serratissimo: si comincia la mattina del Venerdì Santo con i Misteri di Procida; si continua la sera con la spettacolare Via Crucis per le strade di Forio; le stesse, dove la domenica mattina a Pasqua, va in scena la Corsa dell’Angelo, antichissima processione a spalla che rievoca l’episodio evangelico dell’annuncio della risurrezione di Cristo. Si chiude, infine, il Lunedì Albis con la ‘ndrezzata in piazza a Buonopane.

In primavera a Ischia gli appuntamenti sono davvero tanti. Quelli cui si è accennato sono solo gli eventi pasquali. Ma, poi, a maggio la festa continua: c’è, appunto, la Festa di Santa Restituta; c’è Ipomea, la mostra-mercato di piante rare che si svolge al Negombo; c’è Andar per Sentieri, evento gemello dell’altro che si svolge a settembre, Andar per Cantine. Last but not least, Ischia Sunset Triathlon, spettacolare gara di triathlon sprint che si disputa a fine maggio sul lungomare di Forio.

L’elenco potrebbe continuare includendo, solo per dirne due, la Festa della Ginestra a Piano San Paolo, e la Festa di San Vito Martire, patrono di Forio; ma non è – solo – questo il punto. Indipendentemente dagli eventi e dalle tradizioni popolari, i mesi primaverili sono senza dubbio i più indicati per un viaggio a Ischia.

Già, perchè se l’estate è la stagione di chi va in vacanza, la primavera, invece, è la stagione di chi ama viaggiare. Le giornate si allungano, il clima è gradevole, i parchi termali sono aperti, le spiagge non sono affollate e, altro aspetto, affatto secondario, gli hotel a Ischia propongono tariffe assai interessanti; sicuramente più abbordabili rispetto ai mesi di luglio e agosto.

Insomma, è un’isola davvero inaspettata quella che appare agli occhi dei turisti durante i mesi primaverili. Sarà per la contemporanea fioritura di molte specie della sua straordinaria macchia mediterranea; sarà per le maggiori ore di luce, ma è un fatto che i colori di Ischia da marzo a giugno vivificano ogni giorno di più.

Inoltre, ci sono le isole vicine: Procida e Capri. Del resto visitare Ischia significa visitare il golfo di Napoli, e allora perchè lasciarsi sfuggire l’opportunità di conoscere le altre isole del golfo più bello del mondo? Un modo, questo, per approfondire la diversità di queste tre “sorelle” così vicine eppur lontanissime per vocazione turistica, paesaggio e storia.

Perciò, se state pensando a un weekend, o meglio ancora al viaggio da fare, ma non avete ancora bene in mente la destinazione, scegliete Ischia. Non rimarrete delusi.

Vi aspettiamo!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *