Pages Navigation Menu

Storia, itinerari, consigli ed altre informazioni per chi vuole passare le vacanze a Ischia e vuole conoscerne tutti i segreti

La doppia anima di Ischia

La doppia anima di Ischia

Doppia anima, o se volete due facce della stessa medaglia. Sono l’agricoltura e la pesca le due attività che meglio spiegano l’essenza dell’isola d’Ischia, la sua vera “cifra“. Del resto, lo abbiamo già visto con l’architettura e la cucina, ma esiste anche un piano individuale di discussione, dal momento che più spesso di quanto si creda l’ischitano è contadino e pescatore insieme, coltiva il suo piano di terra e poi va per mare a pesca di gamberi, calamari, lampughe ecc.

Una versatilità che il turismo non ha eliminato, e che anzi negli ultimi anni è tornata prepotentemente alla ribalta come uno degli aspetti di maggior fascino dell’offerta di soggiorno: lo stile di vita – “way of life” o “life style” per dirla all’inglese – come ingrediente fondamentale del successo turistico dell’isola più grande del Golfo di Napoli.

Sono sempre di più, infatti, i turisti alla ricerca di esperienze meno massificate e, soprattutto, più attente ai valori della natura, della cultura, dell’enogastronomia ecc. I modi di esprimere questa sensibilità sono molti fino, appunto, all’esperienza diretta della vita dei campi e dell’andar per mare.

Partecipare a una vendemmia, uscire per una battuta di pesca, o anche solo acquistare prodotti a km 0 dalle vive mani del contadino e assistere alla compravendita del pescato sono esperienze indimenticabili che spiegano meglio di tante campagne promozionali cosa significa vivere a Ischia.

Significa – tra le altre cose – conoscere e rispettare la stagionalità dei prodotti e quindi sapere che ogni esperienza ha il suo tempo: la vendemmia, dalla seconda metà di settembre alla prima decade di ottobre; le lampughe da giugno a ottobre; gamberi e calamari da dicembre a febbraio e via discorrendo.

Un buon modo per essere informati su questi aspetti è scegliere un piccolo hotel a gestione familiare, di quelli con la vigna e l’orto accanto alla struttura. E chissà che non capiti anche a voi di partecipare al rito collettivo della vendemmia o di uscire in barca per una battuta di pesca insieme ai proprietari. Sennò potete chiedere a chi, come noi, da anni investe tempo e risorse per garantire il massimo dell’assistenza a chi sceglie di venire in vacanza a Ischia (tel. 081.381.308.90). Saremo lieti di aiutarvi nella scelta dell’hotel a Ischia e darvi le “dritte giuste” sui segreti dell'”Isola Verde“.

Leggi anche:
I borghi marinari dell’isola d’Ischia
I borghi contadini dell’isola d’Ischia
I pescatori dell’isola d’Ischia
Ischia e l’agricoltura a km 0
La cucina ischitana

Ischia Vi aspetta!!!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *