Pages Navigation Menu

Storia, itinerari, consigli ed altre informazioni per chi vuole passare le vacanze a Ischia e vuole conoscerne tutti i segreti

Vacanza a Ischia: con l’auto o senza?

Vacanza a Ischia: con l’auto o senza?

«Salve, vorremmo venire in vacanza a Ischia ma siamo indecisi se venire con l’auto o senza. Saprebbe consigliarci?». Questa è una delle domande più ricorrenti che si leggono sui blog, i forum, i social dove si parla di Ischia, o a cui capita di dover rispondere a telefono. La risposta, solo all’apparenza laconica, è: dipende.

Tenendo da parte le esigenze personali, dipende soprattutto dal periodo dell’anno e dall’ubicazione dell’hotel. Cominciamo infatti subito col dire che ogni anno, dal giovedì santo alla fine di settembre, sull’isola d’Ischia vige il divieto di sbarco per i residenti in Campania. L’articolo 1 del decreto emanato dal Ministero dei Trasporti recita testuale:

“Sono vietati l’afflusso e la circolazione sull’isola d’Ischia, comuni di Casamicciola Terme, Barano d’Ischia, Serrara Fontana, Forio, Ischia e Lacco Ameno degli autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori appartenenti a persone residenti nel territorio della regione Campania o condotti da persone residenti sul territorio della Regione Campania (…).”

Prima di proseguire, però, va detto che la misura prevede tutta una serie di deroghe, anche in considerazione di dove viene effettuato il soggiorno. In altri termini, se l’hotel, il residence, la casa privata prenotati si trovano nei comuni di Barano d’Ischia, Serrara Fontana o nella frazione di Panza (Forio), l’afflusso e la circolazione dell’auto è consentito (previa autorizzazione della polizia urbana) purché il soggiorno abbia una durata minima di 15 giorni (casa privata), o 7 giorni (albergo). Per saperne di più clicca qui.

Ciò detto, che siate campani o meno, il nostro consiglio è quello di evitare, durante il periodo estivo, di venire in vacanza a Ischia con l’auto (salvo motivazioni irrinunciabili). Al netto del divieto di sbarco, infatti, le auto in circolazione sono comunque molte, e quindi maggiori sono le probabilità di trovarsi bloccati in code più o meno lunghe. L’alternativa migliore è quella di prenotare un hotel centrale, che abbia vicino a sè negozi, ristoranti, bar, discoteche e i servizi essenziali (farmacia, stazionamento bus, porti ecc.).

Quanto alle altre stagioni dell’anno il discorso cambia. In autunno, inverno e primavera venire con l’auto può essere un valore aggiunto. Si può fare il giro dell’isola in tutta tranquillità, soffermandosi più agevolmente su angoli, scorci, dettagli cui normalmente non si fa tanto caso quando si è alla guida. Ovviamente, nulla vieta di noleggiare in loco, auto, scooter e bici elettriche muovendosi per l’isola come meglio si ritiene.

C’è un ultimo aspetto da considerare: lo “spirito” con cui si viene in vacanza. Ischia, infatti, è una delle poche località turistiche in grado di offrire (quasi) tutto: mare, terme, relax, montagna, escursioni, sport, divertimento ecc.  Insomma, di motivi per venire in vacanza sull’isola ce ne sono davvero molti. Chiaro, perciò, che se vi piace camminare a contatto con la natura, o fare lunghe passeggiate alla scoperta di chiese, musei e monumenti, sia l’auto che l’ubicazione dell’hotel diventano fattori secondari.

In definitiva, la scelta di venire in vacanza con l’auto è assolutamente soggettiva. Ci piace però pensare alla possibilità di uno sforzo congiunto da parte di turisti e residenti per render l’isola d’Ischia più vivibile e quindi meno trafficata.

Vi aspettiamo!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *