Pages Navigation Menu

Storia, itinerari, consigli ed altre informazioni per chi vuole passare le vacanze a Ischia e vuole conoscerne tutti i segreti

Le stagioni di Ischia

Le stagioni di Ischia

Qual è il periodo migliore per venire a Ischia?
Una domanda che fanno in molti e a cui in realtà non c’è una risposta precisa. Sull’”Isola Verde” ogni stagione ha il suo fascino, anche se sono senza dubbio i mesi di maggio, giugno e settembre quelli che svelano l’immagine più autentica dell’isola.

Maggio e giugno
poseidon
Maggio e giugno sono i mesi in cui tutto fiorisce, di certo i più indicati per visitare i rinomati Giardini La Mortella, o i due parchi termali del Negombo e dei Poseidon. Rose, bouganvillae e tantissime tante altre varietà di fiori provenienti da ogni angolo del pianeta riempiono di luce e colore questi spazi di verde che tutto il mondo ci invidia.

Settembre
foto-29
Settembre invece è tempo di vendemmia. L’odore dell’uva appena raccolta e del mosto “assale” l’olfatto di turisti e residenti quasi a ogni angolo di strada. La vendemmia a Ischia è un rito a cui si può partecipare facilmente con la “dritta giusta“, senza dimenticare l’ormai tradizionale appuntamento con “Andar per Cantine” la rassegna che la seconda metà del mese porta migliaia tra turisti e residenti alla scoperta dell’immenso patrimonio storico, culturale ed enogastronomico delle tante cantine presenti sull’isola più grande del Golfo di Napoli. Naturalmente in questi mesi è ancora tempo di mare; negozi e ristoranti sono tutti aperti e, soprattutto, nella maggior parte degli hotel che ci sono sull’isola è possibile “strappare” prezzi assai convenienti, non solo in pensione completa.

Luglio e Agosto
IMG_7157
Luglio e agosto sono i mesi in cui Ischia si riempie, toccando punte di mezzo milione di presenze nelle settimane a cavallo del ferragosto. Sono i mesi dell’”alta stagione” quelli da sempre dedicati al mare e alle serate in compagnia di amici e parenti tra feste, sagre ed eventi piccoli e grandi. Non mancano discoteche e lounge bar per i più giovani, in particolare nel comune di Ischia, dalla Riva Destra del porto fino al termine del rinomato Corso Vittoria Colonna. Tranquilli però: anche in questi mesi di calca Ischia regala scorci ed ambientazioni diverse, più intime. Soprattutto a “Merecoppe“, la parte alta dell’isola, quella meno turistica e più lontana dalle luci, lo struscio e la movida del by night ischitano.

Marzo, Aprile e Ottobre
IMG_3058
Marzo, aprile e ottobre sono i mesi del “limbo. I primi due, di attesa della stagione turistica che convenzionalmente comincia con la domenica di Pasqua. Ottobre, invece, di preparazione all’autunno e all’inverno, quando Ischia – se vogliamo – mostra un fascino melanconico, quasi contemplativo. Fino a un certo punto però, perchè comunque parliamo di una delle stazioni termali più famose al mondo che, per di più, conta oltre 60.000 residenti. Una media città di provincia, con il vantaggio di essere un’isola, in qualche modo avulsa dai problemi sociali che assillano tante realtà della terraferma. Intanto, molti hotel restano aperti per i numerosi gruppi che in questi periodi dell’anno, soprattutto ottobre, scelgono Ischia per le loro cure termali.

Novembre, Dicembre, Gennaio e Febbraio
IMG_0309
L’inverno è probabilmente il periodo dell’anno migliore per comprendere l’essenza di un’isola. Che cosa significa, cioè, abitare in un luogo circondato dal mare, più esposto alle intemperie e a impedimenti dovuti a cause di forza maggiore. Ecco però che una burrasca di ponente, il cielo terso di una giornata di tramontana svelano nuovi scorci, nuove facce di un’isola che è tutta un panorama, assai diversa da nord a sud, da est a ovest. Anche qui però le differenze non vanno enfatizzate oltremodo. L’inverno, a Ischia, è assai mite, al punto che è sufficiente una bella giornata di sole per fare il bagno anche a dicembre e gennaio. Sì, avete capito bene, e non si tratta del gesto goliardico di uno o più temerari, ma della normalità di chi conosce le acque delle “Fumarole”, sulla spiaggia dei Maronti, o della baia rocciosa di Sorgeto, a Forio. In queste località, la circolazione sotterranea di vene di acqua calda termale riscalda ampi tratti di mare, talvolta ben oltre il bagnasciuga. L’unica accortenza, per chi volesse provare l’ebbrezza di un bagno invernale, è munirsi di un accappatoio per quando si esce dall’acqua. Per il resto, vale per l’inverno quanto già detto a proposito dei mesi autunnali: molti hotel sono ormai aperti tutto l’anno per cui il Natale o, ancora meglio, il Capodanno a Ischia sono tutt’altro che idee bizzarre. Vi aspettiamo!!!

One Comment

  1. Ischia è bellissima in tutti i mesi dell’anno forse un pò meno proprio in quelli di estate piena e cioè Luglio e Agosto io la visito sempre ma la primavera è la stagione più bella piena di colori e di odori ogni volta che vado scopra una cosa nuova che mi spinge a ritornare.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *