Pages Navigation Menu

Storia, itinerari, consigli ed altre informazioni per chi vuole passare le vacanze a Ischia e vuole conoscerne tutti i segreti

Le 5 cose da fare a Natale e Capodanno a Ischia

Le 5 cose da fare a Natale e Capodanno a Ischia

Ogni stagione a Ischia svela un particolare diverso dell’isola. La primavera – specie i mesi di maggio e giugno – è il periodo in cui tutto fiorisce e si può ammirare da vicino la straripante natura ischitana, mentre settembre è tempo di vendemmia, vera e propria cesura tra i ritmi frenetici dell’estate (luglio e agosto) e quelli lenti, talvolta melanconici, dell’autunno e dell’inverno. A meno che – come puntualmente succede – ottobre e novembre non regalino altri scampoli d’estate, stavolta con il vantaggio di poter godere del mare, dei colori e del sole dell’isola più grande del Golfo di Napoli senza il trambusto tipico dei mesi estivi. Poi c’è l’inverno, e la domanda immancabile è: “come si vive d’inverno a Ischia?” Beh, i mesi invernali sono senz’altro i migliori per sperimentare la qualità della vita ischitana. D’accordo, l’espressione è un po’ logora, ma nel caso di Ischia basta poco per accorgersi invece che non si sta abusando del termine: basta una sauna, un massaggio, un trattamento estetico e il pensiero divertito degli amici e dei familiari a casa imbaccuccati per il freddo e imbottigliati nel traffico al rientro da lavoro. Perciò se state pensando di trascorrere il Natale e il Capodanno a Ischia il consiglio è scegliere un albergo che abbia un buon reparto termale, meglio ancora se in abbinamento con un centro benessere. Di seguito le 5 cose da fare a Natale e Capodanno a Ischia.

Leggi anche:
Le stagioni di Ischia
Ischia, cosa vedere

CURE TERMALI E TRATTAMENTI ESTETICI
6
La tradizione della stazione termale più famosa in Europa che sposa l’evoluzione di un settore che ha superato un approccio soltanto “clinico, rivolto cioè a quella vasta platea esclusivamente interessata ai cicli di cure fangobalneoterapici. Da anni le terme a Ischia attirano anche una clientela più giovane, alla ricerca costante di esperienze indimenticabili. Beh, considerata la salubrità delle sue acque, Ischia è senz’altro il posto giusto per una vacanza invernale alle terme!

Leggi anche:
Hotel a Ischia con Centro Benessere e Spa

A MARE IN INVERNO
IMG_4024
E a proposito di esperienze indimenticabili, cosa c’è di meglio di un bagno invernale nella famosissima baia di Sorgeto? Occhio però che qui non si parla di un’avventura temeraria per salutare l’anno nuovo, ma della prassi per generazioni di ischitani che d’inverno vengono a curare i loro acciacchi nelle acque “miracolose” di una delle 5 insenature più belle dell’isola d’Ischia. Naturalmente bisogna che sia una bella giornata, tiepida e soleggiata come spesso succede nei miti inverni ischitani. Provare per credere!

Leggi anche:
La Baia di Sorgeto e… la discesa al paradiso
Ischia in inverno
Le 5 insenature più belle dell’isola d’Ischia

SHOPPING IN CENTRO
IMG_1926
Ovviamente le atmosfere non sono quelle dei mercatini di Natale a Trento e Monaco di Baviera, però i commercianti di Via Roma e Corso Vittoria Colonna a Ischia Porto non lesinano sforzi per abbellire le vetrine di una strada che ha fama di vero e proprio centro commerciale naturale. Idem per il centro storico di Forio e per quelli di Lacco Ameno e Casamicciola, insieme a Ischia i comuni più turistici dell’isola. Se invece lo shopping non è in cima ai vostri pensieri, Ischia Porto, il centro di Forio e i borghi marinari di Ischia Ponte e Sant’Angelo sono tutte località in cui vale la pena fermarsi per ammirare le tante bellezze paesaggistiche.

Leggi anche:
Alla scoperta di Ischia Porto
Alla scoperta del centro storico di Forio
I borghi marinari dell’isola d’Ischia

I MUSEI
IMG_7065
Ischia è la colonia più antica della Magna Grecia, il primo avamposto del Mediterraneo occidentale scelto da Calcidesi ed Eretriesi provenienti dall’isola di Eubea. Lo sappiamo grazie ai reperti ceramici custoditi nel Museo archeologico di Pithecusae a Lacco Ameno. Su tutti, la celebre Coppa di Nestore. Ma il Museo di Villa Arbusto non è l’unico sull’isola. Da non perdere il Museo del Mare di Ischia Ponte, il Torrione di Forio e quelli privati dell’Arciconfraternita Santa Maria di Loreto e della D’Ambra Vini (sempre a Forio). Senza dimenticare, naturalmente, il Castello Aragonese. Anche se non è un museo, la fortezza di Alfonso Il Magnanimo è una delle tappe obbligate di una vacanza a Ischia.

Leggi anche:
La Coppa di Nestore
Musei dell’isola d’Ischia
Il Castello Aragonese

FESTE E TRADIZIONI
IMG_6201
Ischia è un’isola fortemente attaccata alle proprie tradizioni. Alcune antiche, come la benedizione dei pesci l’antivigilia di Natale per le strade di Forio; altre più recenti ma di eguale fascino come il presepe vivente di Campagnano. E, sempre a proposito di presepi, in ogni  comune, in ogni piazza e in ogni chiesa dell’isola ce n’è uno. Se poi non dovesse bastare, Napoli, la capitale mondiale del presepe, è ad appena 50 minuti di aliscafo. Una passeggiata per i vicoli di Spaccanapoli, fino a San Gregorio Armeno, la strada dei pastori, è un’ esperienza che merita di esser vissuta almeno una volta nella vita.

Leggi anche:
Il presepe a Ischia

Ischia Vi aspetta!!!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *